Il servizio di Igiene Ambientale è dato in gestione, a partire dall'anno 2006, a E.T.R.A. SpA.

Il servizio di Igiene Ambientale comprende la Gestione Rifiuti Urbani (cioè il conferimento, la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti), lo Spazzamento delle Strade e lo Svuotamento Cestini. E' gestito dal 2006 dall'azienda Etra SpA, unitamente al servizio idrico integrato e altri servizi, sul territorio che si estende lungo il bacino del fiume Brenta, dall'Altopiano di Asiago al Bassanese e alla Provincia di Padova.

Per qualsiasi chiarimento sulle modalità di raccolta chiamare ETRA al numero verde: 800 247842 (attivo da lunedì a venerdì dalle 8,00 alle 20,00)

Raccolta rifiuti: novità 2016

Dal 15 aprile 2016 (lettera novità asporto rifiuti aprile anno 2016 e domande frequenti sulle nuove modalità di conferimento rifiuti) Etra spa ha variato alcune modalità di conferimento e di raccolta del rifiuto umido e di carta e cartone per le utenze domestiche e non domestiche nel territorio.

In particolare:

  • per tutte le zone comunali il conferimento dell'umido avviene porta a porta con appositi contenitori
  • per le zone azzurro e fucsia il conferimento della carta e cartone avviene con nuovi contenitori appositi


Per qualsiasi chiarimento sulle modalità di raccolta chiamare ETRA al numero verde: 800 247842 (attivo da lunedì a venerdì dalle 8,00 alle 20,00).

I QUATTRO PUNTI DA SAPERE PER IL CONFERIMENTO DEL RIFIUTO UMIDO:

  1. i rifiuti devono essere esposti la sera prima del giorno di raccolta previsto dal calendario;
  2. l'umido deve essere esposto nel contenitore apposito consegnato da ETRA;
  3. usare sacchi conformi per il rifiuto umido (per esempio non sacchetti in plastica): sono conformi i sacchetti compostabili (sacchetti in carta o amido di mais) certificati da un marchio di compostabilità, come CIC oppure Vinçotte;
  4. il contenuto del sacchetto deve essere esclusivamente UMIDO ORGANICO, come specificato nel calendario ETRA: ▪ alimenti avariati (senza confezione); ▪ avanzi di cibo e scarti di cucina; ▪ ceneri spente in modeste quantità; ▪ cialde di caffè biodegradabili (non capsule di caffè); ▪ fiori recisi; ▪ fondi di caffè e filtri di tè; ▪ gusci d'uovo; ▪ gusci di noci e frutta secca; ▪ lettiere biodegradabili per animali; ▪ pane vecchio; ▪ salviette e fazzoletti di carta usati. Da NON conferire nel sacchetto dell'umido organico: ▪ capsule di caffè; ▪ conchiglie o gusci di molluschi; ▪ mozziconi di sigarette; ▪ ossi.

IL RIFIUTO CONFERITO NON CORRETTAMENTE NON SARA' RACCOLTO

Utenze domestiche e non domestiche ordinarie (piccoli produttori)


Il territorio comunale è suddiviso in zone in base alle diverse modalità con cui viene effettuata la raccolta dei rifiuti urbani: sistema porta a porta, sistema stradale con isole interrate e press container, soluzioni miste che prevedono la raccolta di alcune tipologie di rifiuto con sistema porta a porta e altre tipologie con isole interrate o press container.

Come differenziare (Rif. sito E.T.R.A. SpA)

Operazioni relative al servizio (Rif. sito E.T.R.A. SpA)

Istruzioni su come conferire i rifiuti (Rif. sito E.T.R.A. SpA)

Utenze non domestiche non ordinarie (grandi produttori).
Queste utenze devono contattare direttamente il Gestore E.T.R.A. SpA per attivare, variare, disdire i relativi servizi.

Calendari di raccolta:

Approfondimenti:

Raccolta ingombranti

Raccolta oli esausti alimentari

Possono essere conferiti in appositi contenitori ubicati sul territorio (vedi stazioni di conferimento) oppure all'ecocentro.

Raccolta indumenti usati

Spazzamento strade

  • Gli interventi sono a cadenza mensile, concordati col Gestore secondo un programma annuale.

Svuotamento cestini

  • Gli interventi concordati col Gestore sono a cadenza bisettimanale.

Iniziative sui rifiuti: Vinta la sfida all'ultima sporta

Nel 2012 Rubano ha aderito alla campagna "Porta la sporta". In gara per ridurre i sacchetti.
Il nostro Comune è stato uno dei quattordici Comuni Italiani selezionati per partecipare alla Campagna di “Porta la Sporta” e che si è contesa con le altre municipalità il premio messo in palio pari a 20.000,00 euro per le scuole del territorio.
E’ stata una vera e propria gara per cercare di ridurre l’uso dei sacchetti di plastica e di mater-Bi distribuiti dai negozi aderenti all’iniziativa.
Da novembre 2012 ad aprile 2013, chi non ha chiesto il sacchetto al negozio dove è andato a fare la spesa, portando la sporta da casa, ha contribuito a far diminuire il numero di sacchetti distribuiti, e ha fatto vincere al Comune di Rubano i soldi da destinare alle scuole.