Informazioni generali

La richiesta di variazione delle destinazioni del Piano degli Interventi per motivi di interesse pubblico, ai sensi della L.R. Veneto n.11 del 23 aprile 2004 art.17-18, può essere presentata da un Ente, una Ditta, o da un soggetto privato, allegando tutti gli elaborati ritenuti utili a supporto dell'istanza. Per ottenere informazioni relative al procedimento si può fare richiesta telefonica o via email all'Ufficio Edilizia Privata. Sia l'adozione che l'approvazione del provvedimento finale spetta al Consiglio comunale.

Tempi

180 giorni (i tempi potranno allungarsi in ragione di ulteriori adempimenti di legge e per il rilascio di pareri di altri Enti)

Costi

A chi rivolgersi

Telefono:

049 8739222 selezionando il numero dell'ufficio desiderato

Email:

ediliziaprivata@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì e Venerdì: 9.00 - 10.30
Martedì: 16.30 - 17.30
Solo su appuntamento
Mercoledì: 9.00 - 10.30
Giovedì: 16.30 - 17.30
----
La cittadinanza e' invitata a recarsi presso gli uffici comunali solo ed esclusivamente per attività strettamente funzionali alla gestione dell'emergenza ed attività indifferibili e SOLO PREVIA TELEFONATA O CONTATTO VIA E-MAIL

Orari reperibilità telefonica

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 11.00 - 13.00
Martedì e Giovedì: 15.30 - 16.30

Ultimo aggiornamento:

11/02/2020
Non sono previsti moduli per questo procedimento
Approfondimenti

Normativa:

L.R. Veneto n.11 del 23 aprile 2004 art.17-18

Documentazione da presentare:

Ulteriori informazioni:

L'adozione del provvedimento finale (sia l'adozione che l'approvazione spetta al Consiglio comunale).

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Urbanistica, SUE, SIT (Responsabile: Stefano Marzari)

Responsabile del procedimento

E' responsabile del procedimento il dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

No

Non sono state fatte indagini