Servizio di refezione scolastica


ISCRIZIONI ALLA MENSA PER A.S. 2019/20 - tutti gli utenti (nuovi e già iscritti all'a.s. precedente) devono iscriversi dal 2 settembre 2019 sul PORTALE GENITORI (link esterno)

Lettera di CAMST per le iscrizioni 2019 (file pdf)

Per qualsiasi dubbio o problema i genitori possono contattare CAMST (sig.ra Cristina Montagna) tel. 0444 653723

Per illustrare le funzionalità del nuovo sistema informatico, la ditta Camst invita i genitori ad un incontro informativo: venerdì 13 settembre 2019 ore 18.00 presso l’Auditorium dell’Assunta in via Palù, 2 a Rubano


Le scuole in cui è attivato il servizio, legato alla strutturazione dell’orario a tempo lungo, sono le seguenti:

  • asilo nido comunale "Mariele Ventre - il nido delle voci" (con cucina interna);
  • scuola dell’infanzia statale “Mary Poppins” di via Rolandino 4;
  • scuola primaria “Da Vinci” di viale Po;
  • scuola primaria “R. Agazzi” di Villaguattera;
  • scuola primaria “Pascoli” di via Don Lorenzo Milani 4;
  • scuola secondaria di 1° grado “M.Buonarroti” sede centrale di viale Po;
  • scuola secondaria di 1° grado “M.Buonarroti” sede succursale di via Rovigo.

Appaltatore

La ditta attualmente aggiudicataria della concessione della ristorazione scolastica di Rubano è la CAMST s.c. a r.l. con sede legale a Castenaso (BO). Il centro di cottura utilizzato è ubicato a Pazova Z.I. (PD). La ditta deve rispettare il Capitolato refezione scolastica predisposto dal Comune di Rubano.

Modalità

Il servizio è erogato con pasti veicolati dal centro di cottura alle varie scuole, ad eccezione dell’asilo nido che ha la cucina interna. Si utilizzano per il trasporto contenitori termici e automezzi idonei. Nelle scuole sono collocati appositi banconi per la conservazione delle temperature e la distribuzione avviene in pluriporzione con personale della ditta. Si utilizzano le stoviglie tradizionali.

Generi alimentari di base

Sono state recepite nel capitolato speciale d’appalto, che regola l’erogazione del servizio, le linee guida della Giunta Regionale del Veneto e delle ULSS per quanto concerne la scelta degli alimenti di base nel confezionamento dei pasti. Sono stati previsti inoltre alcuni alimenti provenienti da agricoltura biologica, altri cosiddetti “tradizionali” o “tipici” e altri provenienti dal commercio equo e solidale. In nessun tipo di alimento è consentita la presenza di Organismi Geneticamente Modificati (OGM).

Funzionamento dei buoni pasto

Viene utilizzato un sistema informatizzato per la gestione dei buoni pasto, gestito da Camst scarl in qualità di concessionario del servizio di refezione scolastica.

I buoni pasto del servizio mensa scolastica non sono più cartacei ma sono “virtuali”, nel senso che l'importo viene pagato anticipatamente ed in maniera automatica viene accreditato a favore dei vostri figli. Questo importo viene poi ridotto per ogni pasto consumato dallo studente. Lo studente è considerato sempre presente ad ogni giorno di scuola. Nel caso di assenza da scuola sarà necessario comunicare di non avere necessità del pasto attraverso un sistema informatico (app per smartphone, portale, telefono) entro le ore 9 del giorno stesso. Ogni genitore può verificare la propria situazione contabile in tempo reale accedendo a un apposito sito internet con password individuale che vi verrà assegnata.

Il servizio di refezione è gestibile anche attraverso APP per smartphone. E' possibile gestire le assenze/presenze in mensa, i propri dati, i pagamenti, ecc...

Molto importante quindi è la tempestiva comunicazione dell’assenza dello studente in maniera che non venga addebitato il pasto.

Il valore dell’importo mensile addebitato a ciascuna famiglia sarà calcolato in modo automatico dal sistema informatico in base al numero dei pasti conteggiati secondo il calendario scolastico con riferimento ad un mese di mensa e per il numero dei figli che usufruiscono del servizio. Il pagamento perciò sarà anticipato.

Buono pasto, costi

Il costo del buono-pasto per l'anno scolastico 2019/20 è di euro 5,15.

L’Amministrazione comunale ha previsto delle agevolazioni per le famiglie residenti a Rubano che usufruiscono della mensa, nella seguente maniera:

  • costo pasto per 1 figlio iscritto al servizio mensa: euro 5,07;
  • costo pasto per 2 figli iscritti al servizio mensa: euro 4,40 per ogni figlio;
  • costo pasto per 3 o più figli iscritti al servizio mensa: euro 3,70 per ogni figlio.

Inoltre l’Amministrazione comunale si fa carico delle spese per i locali e per gli allacciamenti e le utenze delle attrezzature installate.

 

Educazione alimentare

Considerando il pasto come un importante momento educativo, non disgiunto dall’attività didattica, in accordo con le scuole e l’ULSS, si è proseguito sulla strada della realizzazione di un progetto di educazione alimentare. Ogni anno viene affrontato un tema particolare (già si è trattato del consumo di frutta e verdura, della prima colazione ecc.) e vengono attivate iniziative in questo campo alle quali la ditta fornisce sostegno tecnico-organizzativo ed economico.

Variazioni e diete speciali

Sono previste diete particolari nei casi di allergie o intolleranze ed altri stati patologici che richiedano l’esclusione di qualche alimento. La richiesta deve essere presentata in Comune, corredata dal certificato medico. Possono essere richiesti anche particolari regimi alimentari per ragioni etico-religiose sempre presentando domanda in Comune e autodichiarando le proprie motivazioni.

Modulo di richiesta nella modulistica del procedimento Servizio di refezione scolastica.
E' possibile presentare richiesta di dieta speciale attraverso lo Sportello telematico polifunzionale per il Comune, area delle Pratiche Generali.

Commissione mensa e comitato tecnico

Per la verifica sull’andamento del servizio sono stati creati due organismi importanti:

  • la Commissione mensa nella quale sono rappresentati le Scuole (dirigenti, docenti, genitori), l’Amministrazione Comunale, l’ULSS e la ditta e che costituisce il punto d’incontro e di confronto tra le varie componenti coinvolte nel servizio. Nella sezione dei regolamenti comunali è pubblicato il "Regolamento di funzionamento della Commissione mensa".
  • il comitato tecnico che ha compiti più gestionali e decisionali, specialmente nelle situazioni d’urgenza; vi fanno parte il Dirigente comunale che gestisce il servizio (il Capo Area Servizi Socio-Culturali), il Responsabile del SIAN dell’ULSS e il Responsabile del Settore Veterinario dell’ULSS.

I membri della commissione mensa possono effettuare periodici assaggi per verificare la qualità del servizio. Le valutazioni sono espresse utilizzando la scheda controllo pasto veicolato (vedi sezione modulistica del procedimento Servizio refezione scolastica)

Ultimi verbali della Commissione mensa:

Per ulteriori informazioni consultare il Regolamento di funzionamento della Commissione mensa

La "Carta dei servizi"

La "Carta dei servizi" per la ristorazione scolastica illustra le caratteristiche, obiettivi, standard e modalità di organizzazione del servizio sulla base dei parametri stabiliti dall'Amministrazione comunale.

Menù

I menù sono predisposti dalla ditta in base alle indicazioni del capitolato e approvati dal S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ULSS n. 16 di Padova. Sono strutturati in 5 settimane; vi è un menù autunnale-invernale ed uno primaverile-estivo per rispettare la stagionalità dei prodotti. È continuamente monitorata la loro gradibilità da parte dei ragazzi sempre nel rispetto dei principi nutrizionali per una sana alimentazione. I menù sono visibili sul portale per i genitori.