Informazioni generali

La legge 20/05/2016, nr. 76 ha istituito l'unione civile tra due persone maggiorenni dello stesso sesso mediante dichiarazione di fronte all'Ufficiale di Stato Civile del Comune, con la presenza di due testimoni.

Per informazioni su impedimenti alla costituzione, diritti e doveri che ne derivano, regime patrimoniale, ecc.: vedi la scheda di approfondimento nella sezione modulistica.

Costituzione dell'Unione Civile

La coppia che intende costituire una unione civile invia, congiuntamente, all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Rubano l'apposita comunicazione (scaricabile nella sezione modulistica), con una delle seguenti modalità:

  • consegna diretta allo sportello Polifunzionale PuntoSi del Comune di Rubano, anche da parte di una sola parte purché munito oltre che del proprio documento identificativo della copia fotostatica di quello della parte assente;
  • inviato per fax al nr. 0498739245;
  • inviato per raccomandata, all’indirizzo: Comune di Rubano – Settore Servizi Demografici - Via A. Rossi, 11 – 35030 Rubano (PD);
  • inviato per via telematica, all'indirizzo di posta elettronica certificata: rubano.pd@cert.ip-veneto.net , ad una delle seguenti condizioni:
  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o SPID, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice all'indirizzo PEC rubano.pd@cert.ip-veneto.net

Ricevuta la comunicazione, e verificati i presupposti di legge, l'ufficiale dello Stato Civile contatta la coppia per sottoscrivere il verbale di richiesta di costituzione dell'unione civile. Trascorsi trenta giorni dalla sottoscrizione del verbale, le parti possono procedere alla costituzione dell'unione civile che deve avvenire entro 180 giorni.

Il cittadino non italiano che vuole costituire in Italia un'unione civile deve presentare all'Ufficiale dello Stato Civile, assieme alla richiesta di costituzione, anche una dichiarazione dell'autorità competente del proprio Paese dalla quale risulti che, giusta le leggi cui è sottoposto, nulla osta all'unione civile.

I dati anagrafici dei testimoni, unitamente alla dichiarazione di scelta del regime patrimoniale e dell'eventuale cognome comune, vanno comunicati all'ufficio stato civile almeno due giorni prima della data di costituzione dell'unione civile, tramite l'apposito modulo scaricabile nella sezione modulistica.

La dichiarazione di costituzione dell'unione civile è ricevuta presso la Casa comunale (municipio), tranne i casi previsti dalla legge, nei seguenti giorni:

  • tutte le mattine della settimana sabato compreso entro le ore 12.00;
  • i pomeriggi di martedì e giovedì entro le ore 18.00;
  • sono escluse le domeniche e i giorni festivi.

Eseguita la registrazione della dichiarazione di costituzione dell'unione civile, l'Ufficiale dello Stato Civile rilascierà, a richiesta degli interessati, un documento attestante la costituzione dell'unione civile, e ad indicare in tutti gli atti dove sia richiesto lo stato civile la seguente indicazione: "unito civilmente" o "unita civilmente".

Scioglimento dell'unione civile

L’unione civile si scioglie:

  • per morte di una delle parti;
  • per divorzio con procedimento giudiziario (di cui all’articolo 3 n. 1 e n.2 lett. a, c, d, e legge 01/12/1970 n. 898);
  • per accordo mediante negoziazione assistita da uno o più avvocati, o per accordo innanzi all’ufficiale di stato civile, senza necessità di periodo di separazione, ai sensi degli artt. 6 e 12 del D.L. 12/09/2014 conv. Legge 10/11/2014, nr. 162;
  • per rettificazione di sesso.

Tempi

Verbalizzazione della richiesta di costituzione di unione civile entro venti giorni dall'acquisizione al protocollo della comunicazione di avvio procedimento.
Dichiarazione di costituzione della unione civile non prima di quindici giorni dalla verbalizzazione della richiesta, nei giorni previsti e salvo prenotazioni già avvenute.

Costi

  • Nessun costo se almeno uno dei due richiedenti è residente nel Comune di Rubano.
    Se entrambi i richiedenti la registrazione dell'unione non sono residenti nel Comune di Rubano tariffa di € 100,00

    Per maggiori informazioni sulle "Modalità di pagamento" vedere la sezione "Altre informazioni"

A chi rivolgersi

Telefono:

049 8739218

Email:

demografici@rubano.it

Orari di ricevimento:

da Lunedì a Venerdì: 9.00 – 13.00
Martedì e Giovedì: 17.00 – 18.00
----
La cittadinanza e' invitata a recarsi presso gli uffici comunali solo ed esclusivamente per attività strettamente funzionali alla gestione dell'emergenza ed attività indifferibili e SOLO PREVIA TELEFONATA O CONTATTO VIA E-MAIL

Ultimo aggiornamento:

08/05/2020
Approfondimenti

Normativa:

Legge n. 76 del 20/05/2016; Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 144 del 23/07/16; Deliberazione della Giunta comunale n. 82 del 24/08/2016

Documentazione da presentare:

Modalità di pagamento

Il pagamento può essere effettuato:

  •  con POS o carta di credito presso l'Ufficio di Stato Civile;
  •  tramite versamento in contanti presso qualsiasi agenzia Intesa Sanpaolo Spa comunicando il codice ente 1010287;
  •  tramite bonifico bancario intestato a Comune di Rubano, IBAN IT28S0306912117100000046012;
  •  tramite conto corrente postale n. 11313350 intestato a Comune di Rubano - Servizio Tesoreria;
  •  da www.rubano.it tramite "servizi online", pagamenti May Pay.

La ricevuta del versamento effettuato deve essere presentata al momento della richiesta del servizio.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi demografici e cimiteriali (Responsabile: Eugenio Gomiero)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Documento amministrativo

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

No

Non sono state fatte indagini