Informazioni generali

Il Comune rilascia il contrassegno di parcheggio per disabili alle persone con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, per la circolazione e la sosta dei veicoli. Il contrassegno è strettamente personale, non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale; è conforme al modello previsto dalla Raccomandazione n. 98/376/CE del Consiglio dell'Unione Europea del 04/06/1998.

Tempi

Immediato allo sportello

Entro 30 giorni a domicilio.

Costi

  • Gratuito contrassegno permanente

  • Per contrassegno temporaneo marca da bollo a valore legale

A chi rivolgersi

Telefono:

0498739219

Email:

puntosi@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 13.00
Martedì e Giovedì: 8.30 – 18.00

Ultimo aggiornamento:

06/09/2019
Approfondimenti

Normativa:

Art. 13 bis Tabella Allegato “B” del D.P.R. 642/72; Legge n. 388/2000 art. 53; Circolare Agenzia delle Entrate n. 1 del 03/01/2001;Decreto Legislativo 285 del 30/04/1992 art. 188;DPR 495 del 16/12/1992 art. 381;DPR 151 del 30/07/2012;Legge n. 104 del 05/02/1992;Legge n. 102 del 03/08/2009 art. 20.

R.D. 18/06/1931 n. 773 e successive modificazioni;

R.D. 06/05/1940 n. 635 e successive modificazioni.

 

Documentazione da presentare:

  • eventuale marca da bollo di valore vigente per i contrassegni temporanei
  • modulo di richiesta
  • certificazione medica
  • foto tessera

Ulteriori informazioni:

In caso di prima richiesta:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato;
  • In caso di richiesta temporanea: 1 marca da bollo a valore legale;
  • Certificazione medica attestante una capacità effettiva di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, per un periodo massimo di cinque anni;
  • Foto tessera recente;
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.
  • Eventuale marca da bollo di valore vigente se si tratta di rilascio di contrassegno per un perodo inferiore ai 5 anni

Nel caso in cui sul verbale della Commissione Medica di Prima Istanza per l'accertamento degli stati di invalidità civile delle condizioni visive e del sordomutismo sia apposta la dicitura: "Il paziente/La paziente ha effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta art. 381 c. 2 e 3 Regol. di applic. del Codice della Strada", non è necessaria la certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico-legale dell’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, ma è sufficiente allegare copia del verbale suindicato.

Per i nuovi verbali di accertamento dell’invalidità civile, delle condizioni visive e della sordità (art. 20 L. 03/08/2009, n. 102) la dicitura da considerare è la seguente: “Invalido con impossibilità di deambulazione senza l’aiuto permanente di un accompagnatore”.

Qualora il richiedente sia in possesso anche di verbale di accertamento di l'Handicap (art. 4 L. 05/02/1992, n. 104) il contrassegno può essere rilasciato nel caso in cui sia dichiarato che la menomazione concausa dell'handicap è di natura fisica tale da comportare una grave limitazione della capacità di deambulazione.

Per i nuovi verbali della Commissione medica per l’accertamento dell’Handicap (L. 104/1992 – L. 102/2009 art. 20) è da considerare la seguente segnalazione: “La Commissione Medica segnala che l’interessato è portatore di: Ridotte o impedite capacità motorie/deambulatorie.

Qualora sia compilata la voce "Revisione entro il ________" il Verbale della Commissione Medica di Prima Istanza per l'accertamento degli stati di invalidità civile delle condizioni visive e del sordomutismo, e il Verbale per l'accertamento dell'Handicap hanno durata limitata, il contrassegno sarà rilasciato con la scadenza stabilita per la revisione.

In caso di richiesta di rinnovo dopo la scadenza di cinque anni:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato
  • Certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio o certificazione medica rilasciata dell’ufficio medico-legale dell’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, attestante una capacità effettiva di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta. Oppure oppure copia verbale della Commissione Medica di Prima Istanza per l'accertamento degli stati di invalidità civile delle condizioni visive e del sordomutismo dove sia apposta la dicitura: "Il paziente/La paziente ha effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta art. 381 c. 2 e 3 Regol. di applic. del Codice della Strada"
  • Contrassegno di sosta scaduto
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.

In caso di richiesta di rinnovo per un periodo inferiore a 5 anni

  • Modulo di richiesta debitamente compilato
  • n. 1 marca da bollo a valore legale
  • Certificazione medica rilasciata dell’ufficio medico-legale dell’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, attestante una capacità effettiva di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta per un periodo inferiore a cinque anni
  • Contrassegno di sosta scaduto
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.
  • Marca da bollo con valore vigente

In caso di sostituzione per deterioramento:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato
  • Contrassegno di sosta deteriorato
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.

In caso di sostituzione per smarrimento o furto:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato;
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.

In caso di sostituzione per cambio di residenza:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato
  • n. 1 marca da bollo a valore legale
  • Contrassegno di sosta rilasciato da altro Comune
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale o se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.

In caso di sostituzione con nuovo modello per la Comunità Europea:

  • Modulo di richiesta debitamente compilato;
  • Consegna al Comune del contrassegno da sostituire (modello arancione);
  • Foto tessera recente
  • Presenza dell'avente diritto per verifica foto e firma sul contrassegno presso la casa comunale oppure se richiesto, nel caso di impossibilità a recarsi presso la sede comunale a causa dell'invalidità, a domicilio alla presenza del dipendente comunale incaricato.

In caso di decesso dell’intestatario del contrassegno:

  • Restituzione al Comune del contrassegno.

Persone non vedenti (ciechi assoluti o ciechi con residuo visivo non superiore a 1/20) è necessaria solamente la documentazione attestante la stato di invalidità (Certificato rilasciato dalla Commissione Medica dell’ULSS).

Minori:

  1. se minori di anni 12 sul contrassegno verrà apposta la dicitura “minore di anni 12”;
  2. se maggiori di anni 12 sul contrassegno verrà apposta firma del minore;

Interdetti legali: il modulo di richiesta deve essere debitamente compilato e sottoscritto dal tutore (risultante da atto scritto prodotto al momento della richiesta). Sul contrassegno verrà apposta la dicitura “impedito a firmare”.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi Sociali (Responsabile: Oriana Albertin)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica
Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Informazioni proprie procedure:

Contattare via telefono o mail Servizi sociali, tel. 049 8739244 - sociale@rubano.it

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

Si