Informazioni generali

Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero (cittadino non comunitario) o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.

La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospitata o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

Per gli immobili situati nel territorio comunale di Rubano la comunicazione va fatta compilando l'apposito modulo della Questura, che può essere trasmesso al Comune di Rubano a mezzo fax, pec o raccomandata, o presentato di persona allo sportello PuntoSi.

Ricordiamo che per la violazione dell'obbligo è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 160,00 ad euro 1.100,00.

La comunicazione di ospitalità è spesso collegata alla comunicazione di cessione di fabbricato.

Tempi

Acquisizione della comunicazione e rilascio della ricevuta immediate allo sportello. Registrazione e comunicazione alla Questura entro 5 giorni.

Costi

  • Nessuno

A chi rivolgersi

Telefono:

049 8739222 selezionando il numero dell'ufficio desiderato

Email:

puntosi@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 - 13.30
Solo su appuntamento
Martedì e Giovedì: 14.00 - 17.30

Orari reperibilità telefonica

da Lunedì a Venerdì: 11.00 - 13.00
Martedì e Giovedì: 15.30 - 16.30

Ultimo aggiornamento:

30/03/2021
Approfondimenti

Normativa:

Art. 7, D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286, modif. dall'art. 8, L. 30 luglio 2002, n. 189

Documentazione da presentare:

  • modulo di dichiarazione compilato
  • copia documento di identità e codice fiscale del dichiarante
  • copia documento di identità del cessionario (e copia permesso)
Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

PuntoSi, Archivio, Protocollo, Comunicazione (Responsabile: Barbara Viero)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Documento amministrativo

Comunicazioni a terzi:

Comunicazione telematica alla Questura di Padova

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

Si

Non sono state fatte indagini