termometro con temperatura atmosferica

Il Ministero della Transizione Ecologica ha pubblicato il D.M. 383 del 6 ottobre 2022 che definisce i nuovi limiti temporali di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati, da applicare per la prossima stagione invernale come previsto dal Piano di riduzione dei consumi di gas naturale.

Il periodo di accensione degli impianti è ridotto di un’ora al giorno e il periodo di funzionamento della stagione invernale 2022-2023 è accorciato di 15 giorni, posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 la data di fine esercizio.
Sono state individuate delle zone climatiche, pertanto l'esercizio degli impianti termici indicati è consentito con i seguenti limiti:

1) Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo
2) Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;
3) Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo
4) Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile
5) Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile - in cui rientra il COMUNE DI RUBANO
6) Zona F: nessuna limitazione

I limiti temporali di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati per la zona climatica E in cui rientra il Comune di Rubano, sono i seguenti:

Zona E: massimo 13 ore giornaliere di accensione dal 22 ottobre al 7 aprile.

I valori di temperatura dell’aria non devono superare:

a) 17°C + 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili;

b) 19°C + 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici. 

In allegato il Decreto Ministeriale, dove sono elencati i casi di deroghe e la circolare dell'Anci Veneto, rivolte ai Comuni, sulle  modalità di funzionamento degli impianti termici.

 

 

13/10/2022