Il Consiglio comunale in data 01.03.2019 ha deliberato le aliquote per TASI ed IMU anno 2019 (deliberazioni nr. 8 e 9 del 01.03.2019). Le aliquote stabilite per il 2019  non sono variate  rispetto a quelle del 2018.

La TASI - Tributo per i servizi indivisibili - anno 2019 non si applica alle abitazioni principali e agli altri immobili a queste assimilati.  Viene inoltre abolita la Tasi a carico dell'occupante (30%) se l'immobile è da questi adibito ad abitazione principale, ad eccezione degli immobili di categoria A/1, A/8 e A/9. Continua invece ad applicarsi solamente agli altri immobili, alle aree fabbricabili e ai fabbricati rurali ad uso strumentale (1 per mille). Nei casi dovuti, la prima rata (pari al 50% dell'imposta dovuta) va versata entro il 17 giugno, applicando l'aliquota deliberata del 1 per mille (invariata rispetto al 2018), la seconda entro il 16 dicembre (a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno).
Il versamento viene fatto con modello F24 (in posta, banca o per via telematica) o bollettino postale.
L'importo può essere definito utilizzando il "Calcolo online" presente nella pagina dedicata alla TASI.

L'IMU - Imposta municipale propria - anno 2019 non si applica all'abitazione principale, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (ville e castelli) ed altri casi indicati.
Per tutti gli altri immobili, i contribuenti devono versare l'imposta, per l'anno in corso, in due rate: prima rata entro il 17 giugno (pari al 50% dell'imposta dovuta), applicando l'aliquota deliberata del 8,7 per mille (invariata rispetto al 2018), la seconda entro il 16 dicembre (a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno), con modello F24 (in posta, banca o per via telematica) o bollettino postale.
Maggiori informazioni sulla pagina dedicata all'IMU.

07/03/2019