Informazioni generali

Il cittadino italiano, comunitario o non comunitario che proviene da un altro comune d’Italia, o dall’estero, e intende trasferire la propria residenza presso il comune di Rubano, o che cambia abitazione all'interno del territorio comunale, deve farne dichiarazione entro venti giorni dalla data in cui ha stabilito la nuova dimora abituale.

La dichiarazione di residenza (o cambio abitazione) è effettuata tramite la compilazione e sottoscrizione del modulo ministeriale allegato alla presente scheda informativa, da presentare con una delle seguenti modalità:

  • direttamente allo sportello polifunzionale PuntoSi del Comune, in Via A. Rossi, 11 (NOTA BENE: da lunedì 1 aprile 2019 le dichiarazioni del cambio di residenza saranno accettate sino a 15 minuti prima dell'orario di chiusura al pubblico)
  • per fax al nr. 0498739245;
  • per raccomandata, all’indirizzo: Comune di Rubano – Settore Servizi Demografici - Via A. Rossi, 11 – 35030 Rubano (PD);
  • per via telematica, all'indirizzo di posta elettronica certificata P.E.C. rubano.pd@cert.ip-veneto.net (abilitata a ricevere anche da caselle di posta elettronica non certificata). Nel caso di invio telematico è necessaria una delle seguenti condizioni:
  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Avvertenze per la corretta presentazione della dichiarazione:

  • la dichiarazione deve essere compilata nelle parti obbligatorie, firmata dal richiedente e da tutti i componenti maggiorenni della famiglia che trasferiscono la residenza e deve essere allegata la fotocopia del documento di identità di tutti i componenti che trasferiscono la residenza. Per i cittadini non comunitari deve essere allegato anche il titolo di soggiorno.
  • la mancanza delle firme, dei documenti di identità, la non compilazione dei campi obbligatori, e per i cittadini non comunitari la mancanza del titolo di soggiorno, rendono la domanda irricevibile. Rende irricevibile la dichiarazione anche allegare copie dei documenti di identità illeggibili.
  • ai sensi del Decreto legge 28.3.2014, n. 4, convertito in Legge 23.5.2014, n. 80, chi richiede la residenza deve dimostrare di occupare legittimamente l'immobile. Per farlo l'interessato deve compilare la relativa sezione del modulo di richiesta di residenza fornendo in modo dettagliato tutte le informazioni necessarie per le conseguenti verifiche, oppure esibire idonea documentazione (atto di proprietà, contratto di locazione, contratto di comodato d'uso, usufrutto, o nel caso di ospitalità la dichiarazione di assenso all'occupazione sottoscritta dal proprietario dell'immobile).
  • per chi presenta la richiesta con le modalità fax, raccomandata o via telematica, si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni indicate nelle “Modalità di presentazione” inserite nel modulo di richiesta e di allegare tutta la documentazione indicata nella sezione “documenti da presentare”. Inoltre, per agevolare i successivi necessari controlli, fare attenzione ad indicare l’indirizzo completo con la numerazione relativa alla “Scala”, “Piano”, “Interno” (soprattutto nei casi di condomini o di più abitazioni che hanno un unico accesso dalla pubblica via) ed indicare gli orari e giorni di massima in cui si è reperibili presso l’abitazione.

Tempi

L’iscrizione anagrafica avviene entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta.
Entro 45 giorni dalla richiesta l'ufficio Anagrafe procede alle verifiche per accertare la sussistenza della dimora abituale. Se la dimora abituale è confermata la richiesta di residenza si intende accolta. In caso contrario, l’ufficio anagrafe procede alla cancellazione della residenza con ripristino della situazione anagrafica antecedente alla richiesta e segnala il fatto all’Autorità di Pubblica sicurezza, per falsa dichiarazione.
L'ufficio Anagrafe procede anche alla verifica della eventuale dichiarazione sulla legittimità dell'occupazione dell'immobile e, in caso di esito negativo, alla cancellazione della residenza con ripristino della situazione anagrafica antecedente alla richiesta

A chi rivolgersi

Telefono:

0498739219

Email:

puntosi@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 13.00
Martedì e Giovedì: 8.30 – 18.00

Ultimo aggiornamento:

06/02/2020
Approfondimenti

Normativa:

L. 24/12/1954, nr. 1228 – DPR 30/05/1989, nr. 223 - DPR 28/12/2000, nr. 445 – D.lgs 06/02/2007, nr. 30 – D.lgs. 25/07/14998, nr. 286 – DPR 31/08/1999, nr. 394 - DL 09/02/2012 N.5 CONV. L. 04/04/2012 N. 35 - D.L. 28/03/2014, n. 4 conv. in L. 23/05/2014, n. 80 e Circ. Min. Interno n. 14 del 06/08/2014.

Documentazione da presentare:

  • documento di identità di tutti i componenti la famiglia (carta d'identità, passaporto, patente);
  • codice fiscale di tutti i componenti la famiglia (solo per chi richiede la prima iscrizione in Italia con provenienza dall’estero);
  • patente di guida di tutti i componenti la famiglia;
  • numero di targa dei veicoli di proprietà intestati al richiedente e agli altri componenti del nucleo familiare interessati al cambio di residenza (autoveicoli, rimorchi, motoveicoli, ciclomotori, esclusi i veicoli commerciali);
  • copia del titolo legittimante l'occupazione dell'alloggio (atto di proprità, contratto di affitto, comodato, usufrutto, dichiarazione di assenso del proprietario);
  • in caso di iscrizione di figli minori presso unico genitore è opportuno produrre dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà con la quale il genitore che non trasferisce la residenza dichiara di essere d'accordo col cambio di residenza del figlio;
  • se trasferimento dall’estero riguardante anche altri membri della famiglia, presentare documenti originali del paese di provenienza tradotti e legalizzati da cui risultino i legami di parentela e coniugio;
  • se trasferimento dall'estero di cittadini comunitari (non italiani) o non comunitari documentazione che dimostri la regolarità del soggiorno in Italia (vedi Allegato A e Allegato B nella modulistica)).

Ulteriori informazioni:

Casi particolari:

  • iscrizione presso una convivenza anagrafica come Caserma Carabinieri, Seminario Minore, Casa di Abramo, Istituti religiosi, altro: la richiesta è effettuata dall'interessato previa autorizzazione sottoscritta dal responsabile della convivenza;
  • iscrizione presso Opera della Provvidenza di S. Antonio(OPSA) e Casa Madre Teresa di Calcutta, la dichiarazione viene resa unicamente dal responsabile della convivenza (senza intervento degli interessati).

Convivenza di fatto: contestualmente alla dichiarazione di residenza può essere costituita una convicenza di fatto allegando apposita dichiarazione. Informazioni sulla scheda del procedimento "convivenza di fatto"

Certificato di residenza o stato di famiglia: dopo 2 giorni lavorativi dalla dichiarazione della nuova residenza l'interessato può richiedere il rilascio del certificato di residenza e lo stato di famiglia.

Carta d'Identità: il cambio di residenza non comporta l'aggiornamento della Carta d'Identità che resta valida comunque fino alla normale scadenza.

Patente di guida: la Motorizzazione non invia più i tagliandi di aggiornamento dell'indirizzo di residenza da applicare alla patente ma solo quelli relativi all'aggiornamento dei libretti di circolazione

Servizio asporto rifiuti: è necessario rivolgersi ad ETRA SPA in Via Galvani 1, Rubano o collegandosi al sito

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi demografici e cimiteriali (Responsabile: Eugenio Gomiero)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Silenzio assenso

Comunicazioni a terzi:

Dopo la registrazione, l’ufficio anagrafe trasmette i dati della nuova residenza per l’aggiornamento a: Distretto Sanitario Ulss6 Euganea; INPS; INA, ISTAT; Agenzia delle Entrate; Motorizzazione Civile, per patenti e libretti di circolazione
(questi dati devono essere presenti nella richiesta di residenza, in caso contrario, gli interessati devono rivolgersi personalmente alla Motorizzazione o tramite agenzie specializzate)

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

Si

Non sono state fatte indagini