Amministrazione trasparente

La presente sezione accoglie tutti i dati, i documenti e le informazioni di cui è prevista la pubblicazione ai sensi del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, che ha riordinato la disciplina degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni in attuazione di quanto previsto dall’articolo 1, comma 35, della Legge c.d. "anticorruzione" n. 190/2012. Le informazioni sono organizzate in sotto-sezioni, in conformità allo schema contenuto nella tabella allegata al decreto citato.

I dati e le informazioni riferiti a periodi successivi al 2 gennaio 2017 sono consultabili al seguente collegamento: Amministrazione Trasparente dal 2017

ATTENZIONE - I dati personali pubblicati nella presente sezione sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (Direttiva 2003/98/CE; D.Lgs. 36/2006), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Disposizioni generali

Programma per la trasparenza e l'integrità

Art. 10 D.Lgs. 33/2013 e art. 1 L. 190/2012 - Entro il 31 gennaio di ogni anno è adottato e pubblicato il Piano triennale per la prevenzione della corruzione  (P.T.P.C.), comprensivo dell'indicazione, in apposita sezione, dei responsabili della trasmissione e della pubblicazione dei documenti, delle informazioni e dei dati di cui al D.Lgs. 33/2013 (ex Piano triennale della trasparenza e integrità).


Procedura aperta di partecipazione - scade lunedi 16 gennaio 2017 ore 12.00

Avviso pubblico di partecipazione - Piano anticorruzione 2017
Schema del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione del Comune di Rubano, comprensivo del Programma Triennale per la Trasparenza e l’integrità previsto dal D. Lgs n. 33/2013, anni 2017-2019
Allegato A allo schema di Piano anticorruzione 2017
Allegato B allo schema di Piano anticorruzione 2017
Allegato C allo schema di Piano anticorruzione 2017
Modulo per proposte di modifica e/o integrazione

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Responsabile in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza (R.P.C.T.):

Con decreto del Sindaco n. 5 del 22/01/2019 nominata la dott.ssa Giuseppina Dalla Costa, Segretario comunale reggente.
(Fino al 31.12.2018 dr. Francesco Babetto, nomina con decreto del Sindaco n. 57 del 16/08/2016)


Atti generali

Art. 12 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati i riferimenti normativi (con i relativi link alle norme di legge statale pubblicate sulla banca dati di Normattiva) che regolano l'istituzione, l'organizzazione e l'attività dell'Amministrazione. Sono inoltre riportate le direttive, le circolari, i programmi e le istruzioni emanate dall'Amministrazione e ogni atto che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti ovvero nei quali si determina l'interpretazione di norme giuridiche che riguardano o si dettano disposizioni per l'applicazione di esse, ivi compresi i codici di condotta.


Regolamenti

  1. Regolamento comunale per il funzionamento degli organi di governo del comune (approvato con DCC n. 21 del 30/03/2004, modificato con DCC n. 10 del 25/03/2014)
  2. Regolamento sugli obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione, di governo, di incarichi dirigenziali ed i soggetti svolgenti funzioni dirigenziali (approvato con DCC n. 40 del 19/07/2016)
  3. Regolamento ordinamento uffici e servizi (approvato con DGC n. 53 del 20/04/2004 con le modifiche apportate con DGC n. 170 del 17/12/2004, n. 126 del 19/09/2005, n. 37 del 16/04/2007, n. 93 del 22/07/2008, n. 116 del 15/12/2016, n. 54 del 18/07/2017, n. 133 del 22/11/2018, n. 11 del 05/02/2019, n. 39 del 09.04.2019 e n. 117 del 26.11.2019)
  4. Regolamento comunale per la gestione dei rapporti di lavoro del personale dipendente a part-time (approvato con DGC n. 101 del 20/11/2014)
  5. Regolamento comunale in materia di attività amministrativa e di esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi (approvato con DCC n. 46 del 27/12/2011, in vigore dal 26/01/2012)
  6. Regolamento comunale di contabilità (approvato con DCC n. 60 del 22/12/2016, in vigore dal 12/01/2017, e modificato con DCC n. 56 del 22/12/17)
  7. Regolamento comunale per la disciplina dell'attività contrattuale (approvato con DCC n. 61 del 30/11/2015 in vigore dal 18/12/2015)
  8. Regolamento per la disciplina dei controlli interni (approvato con DCC n. 53 del 19/12/2012, in vigore dal 09/01/2014)
  9. Regolamento funzionamento Comitato Unico di Garanzia
  10. Manuale di gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi (approvato con DGC n. 123 del 22/12/2017, entrato in vigore il 12/01/2018)
  11. Regolamento per la disciplina dell'Albo pretorio informatico (approvato con DGC n. 17 del 3/03/2011)
  12. Regolamento comunale in materia di accesso civico e accesso generalizzato (approvato con DCC n. 29 del 20/06/2017)
  13. Regolamento comunale per la costituzione e la ripartizione del fondo incentivi per le funzioni tecniche (approvato con DGC n. 125 del 22/12/2017, modificato con DGC n. 10 del 4/02/2020)
  14. Sistema di valutazione della Performance del Personale Dipendente del comparto e dei Dirigenti (approvato con DGC n. 109 del 17/11/2016)
  15. Regolamento comunale per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari (approvato con DCC n. 66 del 20/12/2005, aggiornato con DCC n. 46 del 16/07/2006 e DCC n. 24 del 29/05/2007)
  16. Regolamento comunale sul reclutamento del personale (approvato con DGC n. 133 del 22/11/2018)
  17. Manuale del Sistema Gestione Qualità ed Energi (SGQE) rev. 2 del 06/10/2020
  18. Regolamento degli incentivi per il recupero dell'evasione dei tributi locali (approvato con D.G.C. n. 131 del 23/12/2019)

Cittadini

  1. Regolamento comunale per il referendum consultivo (in vigore dal 20/04/2002)
  2. Regolamento comunale per l'attività di gemellaggio (approvato con DCC n. 6 del 01/04/2015)
  3. Regolamento comunale di polizia urbana (approvato con DCC n. 28 del 20/07/2012, modificato con deliberazione n.29 del 23/07/2013)
  4. Regolamento comunale di polizia mortuaria (approvato con DCC n. 63 del 30/11/2015, in vigore dal 18/12/2015)

Sicurezza ed emergenze

  1. Regolamento per la profilassi della rabbia (approvato con DCC n. 198 del 09/01/1986)
  2. Regolamento per il Servizio Comunale di Protezione Civile (approvato con DCC n. 34 del 29/11/2018)

Ambiente e territorio

  1. Regolamento Edilizio (2020 - Vigente) - Regolamento Edilizio (2006 - Abrogato) ai sensi della DCC n.23 del 24/07/2020
  2. Regolamento comunale di Polizia Rurale (approvato con DCC n. 46 del 28/11/2017)
  3. Regolamento commercio su aree pubbliche (approvato con DCC n. 13 in data 13/04/2010)
  4. Regolamento Medie strutture di vendita (criteri approvati con DCC n. 19 del 03/04/2007, modificati con DCC n. 41 del 17/07/2008 e n. 65 del 29/09/2009)
  5. Regolamento comunale per la disciplina delle attività di acconciatore ed estetista (approvato con DCC n. 71 del 28/10/2009)
  6. Regolamento comunale del mercato per la vendita diretta di prodotti riservata agli imprenditori agricoli (approvato con DCC n. 60 del 15/09/2009, modificato con DCC n. 14 del 13/04/2010, modificato con DCC n. 12 del 12/04/2011)
  7. Regolamento per l'area adibita ad orti sociali (approvato con DCC n. 15 del 11/04/2000, modificato con DCC n. 32 del 20/04/2004 e n. 20 del 10/05/2011)
  8. Regolamento comunale per la disciplina dei servizi di noleggio auto con conducente (approvato con DCC n. 24 del 14/05/2002, modificato con DCC n. 7 del 18/02/2003)

Politiche per il sociale

  1. Regolamento per la concessione di contributi economici (approvato con DCC n. 42 del 12/09/2007, aggiornato con DCC n. 4 del 30/01/2018 e n. 5 del 21/02/2020)
  2. Regolamento dei servizi di assistenza domiciliare, pasti a domicilio, mobilità debole (approvato con DCC n. 32 del 07/06/2005)
  3. Regolamento comunale per l'assegnazione di aree edificabili nell'ambito del Piano per l'Edilizia Economica Popolare (P.E.E.P.) (approvato con DCC n. 35 del 20/06/2006)
  4. Regolamento comunale per l'erogazione di prestazioni sociali agevolate. Indicatore situazione economica equivalente (I.S.E.E.) (approvato con DCC n. 47 del 28/09/2016, in vigore dal 01/11/2016)
  5. Regolamento comunale per integrazione rette servizi residenziali e semiresidenziali anziani e adulti disabili (approvato con DCC n. 4 del 30/01/2018)

Istruzione

  1. Regolamento Asilo nido comunale (modificato con DCC n. 48 del 28/11/2017 e con sentenza Corte Cost.)
  2. Regolamento di funzionamento della Commissione mensa (approvato con DGC n. 55 del 11/04/2005)

Cultura, Sport e Tempo Libero

  1. Regolamento della Biblioteca (approvato con DCC n. 65 del 11/11/2008)
  2. Regolamento per l'albo comunale delle libere forme associative (approvato con DCC n. 30 del 6/09/2011)
  3. Regolamento comunale per l'uso della Casa delle Associazioni di via Palù (approvato con DCC n. 52 del 20/10/2015)
  4. Regolamento per la consulta dello sport e tempo libero (approvato con DCC n. 17 del 19/03/2009 modificato con DCC n. 53 del 25/11/2014 e in vigore dal 08/12/2014)
  5. Regolamento per l'utilizzo sala prove musicali (approvato con DGC n. 85 del 01/06/2004 e modificato con DGC n. 115 del 23/08/2004)
  6. Linee guida per una politica sportiva a Rubano (approvato con DCC n. 59 del 22/12/2016)

Tasse e Tributi

  1. Regolamento generale delle entrate tributarie (approvato con DCC n. 7 del 27/02/2007, da ultimo modificato con delibera n. 31 del 27/06/2016)
  2. Regolamento Comunale per la disciplina della pubblicità e delle pubbliche affissioni e per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni (aggiornato con DCC n. 16 del 12/06/2012)
  3. Regolamento per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (regolamento entrato il vigore il 1° gennaio 2001, modificato con DCC n. 22 del 24.03.2009, modificato con DCC n. 15 del 12/06/2012, modificato con DCCn. 11 del 23.04.2013)
  4. Regolamento per la determinazione dell'aliquota di compartecipazione all'addizionale all'irpef (approvato con DCC n. 6 del 27/02/2007; modificato con DCC n. 19 del 12/06/2012)
  5. Regolamento per l'applicazione dell'Imposta comunale sugli immobili (aggiornato con DCC n. 19 del 27/04/2010)
  6. Regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) (approvato con DCC n. 12 del 08/04/2014)
  7. Regolamento IMU (approvato con DCC n. 17 del 12/06/2012, modificato con DCC n. 36 del 25/09/2012, in vigore dal 01/01/2012)
  8. Regolamento di Igiene ambientale e Tares (approvato con DCC n. 19 del 20/06/2013)
  9. Regolamento comunale del servizio di igiene ambientale e della tariffa corrispettivo (approvato con DCC n. 22 del 08/05/2014)
  10. Regolamento per l'applicazione dell'istituto dell'accertamento con adesione (approvato con DCC n. 8 del 23/02/1999, modificato con DCC. n. 11 del 12/04/2011)
  11. Regolamento per la disciplina dell'Imposta Comunale Propria (Nuova IMU) (approvato con DCC n. 15 del 08/06/2020)
  12. Regolamento Generale delle Entrate Comunali (approvato con DCC n. 39 del 30/11/2020)
  13. Regolamento canone unico (approvato con DCC n. 4 del 26/02/2021)
  14. Regolamento canone mercati (approvato con DCC n. 5 del 26/02/2021)

Attestazioni OIV o struttura analoga

Art. 14, c. 4, lett. g), D.Lgs. n.  150/2009 - Sono pubblicate in questa sezione le attestazioni sull'assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e all'integrità rilasciate dall'Organismo indipendente di valutazione della performance.


Oneri informativi per cittadini e imprese

L'art. 34 del D.Lgs. 33-2013 è stato aborgato dall'art. 43, comma 1, lett. e), del D.Lgs. 25 maggio 2016, n. 97

Art. 34 del D.lgs. 33-2013 sulla trasparenza amministrativa che:

"1. I regolamenti ministeriali o interministeriali, nonche' i provvedimenti amministrativi a carattere generale adottati dalle amministrazioni dello Stato per regolare l'esercizio di poteri autorizzatori, concessori o certificatori, nonche' l'accesso ai servizi pubblici ovvero la concessione di benefici, recano in allegato l'elenco di tutti gli oneri informativi gravanti sui cittadini e sulle imprese introdotti o eliminati con gli atti medesimi. Per onere informativo si intende qualunque obbligo informativo o adempimento che comporti la raccolta, l'elaborazione, la trasmissione, la conservazione e la produzione di informazioni e documenti alla pubblica amministrazione.

2. Ferma restando, ove prevista, la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, gli atti di cui al comma 1 sono pubblicati sui siti istituzionali delle amministrazioni, secondo i criteri e le modalita' definite con il regolamento di cui all'articolo 7, commi 2 e 4, della legge 11 novembre 2011, n. 180."

Gli atti e le pubblicazioni richiamate dalla norma sono di competenza delle Amministrazioni statali. Qui il link al sito del Dipartimento per la Funzione Pubblica.

Scadenzario dei nuovi obblighi amministrativi

Art. 12, co. 1bis D.Lgs. 33/2013 - Il responsabile della trasparenza delle amministrazioni competenti pubblica sul sito istituzionale uno scadenzario con l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti a carico di cittadini e imprese.
Il DPCM 8 novembre 2013 precisa le modalità attuative di tale disposizione prevedendo, tra l'altro, che le informazioni siano distinte tra quelle che hanno per destinatari i cittadini e quelle che hanno per destinatari le imprese, e che le stesse informazioni siano organizzate in successione temporale secondo la data d'inizio dell'efficacia degli obblighi stessi.


Sono pubblicati in due distinti files gli scadenzari degli obblighi amministrativi a carico delle imprese e dei cittadini del Comune di Rubano:

Cliccando su questo collegamento si apre invece la pagina con gli scadenzari degli obblighi amministrativi delle amministrazioni dello stato pubblicati dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Organizzazione

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Art. 13, co. 1, e 14, co. 1, del D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono consultabili le informazioni relative ai titolari di incarichi politici di carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico.
Art. 14 comma 2 ((Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati cui ai commi 1 e 1-bis  entro tre mesi dalla elezione, dalla nomina o dal conferimento dell'incarico e per i tre anni successivi dalla cessazione del mandato o dell'incarico dei  soggetti, salve le informazioni concernenti la situazione patrimoniale e, ove consentita, la dichiarazione del coniuge non separato e dei parenti entro il secondo grado, che vengono pubblicate fino alla cessazione dell'incarico o del mandato. Decorsi detti termini, i relativi dati e
documenti sono accessibili ai sensi dell'articolo 5.))

ATTENZIONE: le informazioni su Assessori e Consiglieri in carica sono pubblicate nel nuovo portale Amministrazione Trasparente del Comune. Sono aggiornate in questa pagina solo le informazioni relative ai mandati elettorali precedenti (Amministratori cessati).


Sanzioni per mancata comunicazione dei dati

Art. 47 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono elencate le sanzioni amministrative pecuniarie a carico del responsabile della mancata o incompleta diffusione delle informazioni e dei dati previsti al punto precedente, per i titolari di incarici politici.


Ad oggi non risultano applicate sanzioni per mancata comunicazione di dati obbligatori.

Articolazione degli uffici

Art. 13 D.Lgs. 33/2013 - In questa sono sezione sono pubblicati i dati relativi all’articolazione degli uffici, le competenze di ciascun ufficio e i nomi dei responsabili dei singoli uffici. L'organizzazione dell'amministrazione è illustrata in forma semplificata mediante l'organigramma.


L'organigramma del Comune di Rubano

Telefono e posta elettronica

Art. 13 D.L.gs. 33/2013 - E' pubblicato in questa sezione l'elenco dei numeri di telefono e delle caselle di posta elettronica istituzionali, cui il cittadino può rivolgersi per qualsiasi richiesta inerente i compiti istituzionali.


Tutte le comunicazione e le istanze possono essere inviate al Comune  al seguente indirizzo PEC, posta elettronica certificata : rubano.pd@cert.ip-veneto.net

Numeri di telefono e le email degli Uffici :

Consulenti e collaboratori

Art. 15, co. 1 e 2, D.Lgs. 33/2013 - Fermi gli obblighi di comunicazione ex art. 17 L. 127/1997, sono pubblicate e aggiornate in questa sezione le informazioni relative ai titolari di incarichi di collaborazione o consulenza.


Dall'anno 2013 il curriculum vitae di ciascun consulente/collaboratore è allegato al relativo provvedimento di incarico (i cui estremi sono indicati nelle tabelle annuali), consultabile dal portale per la ricerca degli atti del Comune.

Gli incarichi a partire dall'anno 2017 sono pubblicati nella nuova sezione Amministrazione Trasparente

Tabelle annuali incarichi:

Personale

Incarichi amministrativi di vertice

Art. 14, co. 1-bis, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicate ed aggiornate le informazioni relative ai titolari di incarichi o cariche di amministrazione, di direzione o di governo comunque denominati, salvo che siano attribuiti a titolo gratuito.


Dirigenti

Art. 14, co. 1-bis, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicate ed aggiornate le informazioni relative ai titolari di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti.


Attualmente il Comune di Rubano non prevede incarichi dirigenziali.

Posizioni organizzative

Art. 14, co. 1-quinquies, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicate ed aggiornate le informazioni relative ai titolari di posizioni organizzative a cui sono affidate deleghe ai sensi dell'art. 17, co. 1bis, del D.Lgs. 165/2001, nonchè nei casi di cui all'art. 4-bis, co. 2, del D.L. 78/2015 e in ogni altro caso in cui sono svolte funzioni dirigenziali. Per gli altri titolari di posizioni organizzative e' pubblicato il solo curriculum vitae.


Dotazione organica

Art. 16 D.Lgs. 33/2013 - Sono pubblicate in questa sezione le informazioni relative al conto annuale del personale e delle relative spese sostenute, nell'ambito del quale sono rappresentati i dati relativi alla dotazione organica e al personale effettivamente in servizio e al relativo costo, con l'indicazione della sua distribuzione tra le diverse qualifiche e aree professionali, con particolare riguardo al personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico. Con il conto annuale del personale sono anche evidenziati i dati relativi al costo complessivo del personale a tempo indeterminato in servizio.


Personale non a tempo indeterminato

Art. 17 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati annualmente i dati relativi al personale con rapporto di lavoro non a tempo indeterminato, con indicazione delle diverse tipologie di rapporto, della distribuzione tra le diverse qualifiche e aree professionali, ivi compreso il personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico.


Tassi di assenza

Art. 16, co. 3, D.lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati trimestralmente i dati relativi ai tassi di assenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale.

 

 

Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti

Art. 18 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati gli elenchi degli incarichi conferiti o autorizzati a ciascuno dei propri dipendenti, con l'indicazione della durata e del compenso spettante per ogni incarico.


 

Contrattazione collettiva

Art. 21, co. 1, D.Lgs. 33/2013 - Sono pubblicati in questa sezione i riferimenti necessari per la consultazione dei contratti e accordi collettivi nazionali applicabili.


Maggiori informazioni sul sito dell'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN): www.aranagenzia.it

Contrattazione integrativa

Art. 21, co. 2, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati i contratti integrativi stipulati, con la relazione tecnico-finanziaria e quella illustrativa certificate dagli organi di controllo di cui all'articolo 40-bis, comma 1, del decreto legislativo n. 165 del 2001, nonchè le informazioni trasmesse annualmente ai sensi del comma 3 dello stesso articolo.


Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

OIV

Art. 10, co. 8 lett. c, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione vengono pubblicati i nominativi ed i curricula dei componenti gli organismi indipendenti di valutazione (OIV) della performance.


I dati dell'OIV (componenti e curricula) sono consultabili dal sito della Provincia di Padova

CUG - Comitato Unico di Garanzia

per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Secondo le previsioni dell’art. 21 della Legge 4.11.2010 nr 183 il Comune di Rubano ha nominato il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Il Comitato sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, il comitato per le pari opportunità ed il comitato paritetico contro il fenomeno del mobbing, dei quali assume tutte le funzioni previste dalla legge, dai contratti collettivi relativi al personale degli enti locali o da altre disposizioni normative con compiti propositivi, consultivi e di verifica, secondo le linee guida ministeriali.

Il Comitato è un organismo composto in modo paritetico da componenti designati dalle organizzazioni sindacali rappresentative a livello di ente e da un pari numero di componenti designati dall’amministrazione comunale.

"CUG 2020-2024 reintegrato"
Regolamento funzionamento Comitato Unico di Garanzia

Per informazioni:
Comitato Unico di Garanzia - Comune di Rubano
presso il Settore Risorse Umane, via A. Rossi nr 11 - 35030 Rubano (PD)
telefono 049 8739255

Bandi di concorso

Art. 19 D.Lgs. 33/2013 - Fermi restando gli altri obblighi di pubblicità legale, sono pubblicati in questa sezione i bandi di concorso per il reclutamento, a qualsiasi titolo, di personale presso l'amministrazione, nonchè i criteri di valutazione della Commissione e le tracce delle prove scritte. L'elenco dei bandi in corso viene costantemente aggiornato.


Per ampliare l'informazione ai cittadini si riportano di seguito i collegamenti ad alcuni siti sitituzionali ove vengono pubblicati bandi di concorso per reclutamento del personale:


Performance

Piano della performance

Art. 10, c. 8 lett. b), D.lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicato il Piano triennale della Performance adottato ai sensi dell'articolo 10, co. 1 lett. a), del D.Lgs. 150/2009.




Da qui il collegamento diretto al portale di ricerca degli atti

 

Relazione sulla performance

Art. 10, c. 8 lett. b), D.lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicata la Relazione sulla performance di cui all'art. 10, co. 1 lett. b), del D.Lgs. 150/2009.


Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Ammontare complessivo dei premi

Art. 20, co. 1, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono disponibili i dati relativi all'ammontare complessivo dei premi stanziati collegati alla performance e l'ammontare dei premi effettivamente distribuiti (articolo 11, comma 8, lettera c, del D.Lgs. n. 150 del 2009).


Dati relativi ai premi

Art. 20, co. 2, D.lgs. 33/2013 - in questa sezione sono pubblicati i criteri definiti nei sistemi di misurazione e valutazione della performance per l'assegnazione del trattamento accessorio e i dati relativi alla sua distribuzione, in forma aggregata, al fine di dare conto del livello di selettivita' utilizzato nella distribuzione dei premi e degli incentivi, nonche' i dati relativi al grado di differenziazione nell'utilizzo della premialita' sia per i dirigenti sia per i dipendenti.

Benessere organizzativo

Il comma 3 dell'art. 20 del D.Lgs. 33/2013 ("Le pubbliche amministrazioni pubblicano, altresì, i dati relativi ai livelli di benessere organizzativo") è stato abrogato dal D.Lgs. 97/2016.


Disciplina di misurazione della performance

Par. 1, delib. CiVIT n. 104/2010 - E' pubblicato in questa sezione il provvedimento di disciplina del sistema di misurazione e valutazione della perfomance, adottato ai sensi dell'art. 7 D.Lgs. 150/2009.


Enti controllati

Enti pubblici vigilati

Art. 22 co. 1 lett. a), co. 2 e 3 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicato ed aggiornato annualmente l'elenco degli enti pubblici, comunque denominati, istituiti, vigilati o finanziati dall'amministrazione comunale, nonchè di quelli per i quali l'amministrazione abbia il potere di nomina degli amministratori dell'ente, con indicazione delle informazioni e dei dati a ciascuno di essi riferiti.


Società partecipate

Art. 22 co. 1 lett. b) e d-bis), co. 2 e 3 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicato ed aggiornato annualmente l'elenco delle società di cui il Comune detiene direttamente quote di partecipazione anche minoritaria, con indicazione delle informazioni e dei dati a ciascuna riferiti. Sono inoltre pubblicati i provvedimenti in materia di costituzione di società a partecipazione pubblica, acquisto di partecipazioni in società già costituite, gestione delle partecipazioni pubbliche, alienazione di partecipazioni sociali, quotazione di società a controllo pubblico in mercati regolamentati e razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche, previsti dal decreto legislativo adottato ai sensi dell'articolo 18 della legge 7 agosto 2015, n. 124.


  • Aggiornamento: il 21/04/2016 il Comune di Rubano ha ceduto alla società Cirilli S.n.c. di Cirilli Massimiliano e Giovanni, socio privato di maggioranza, la rimanente quota di partecipazione nella società Farmacia Sarmeola S.r.l.  pari al 30%
  • Adempimento Legge 27.12.2014 n. 190 commi 611 e 612:

Enti di diritto privato controllati

Art. 22 co. 1 lett. c), co. 2 e 3 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicato ed aggiornato annualmente l'elenco degli enti di diritto privato, comunque denominati, in controllo dell'amministrazione, con indicazione delle informazioni e dei dati a ciascuno riferiti. Ai fini della presente disposizione sono enti di diritto privato in controllo pubblico gli enti di diritto privato sottoposti a controllo da parte di amministrazioni pubbliche, oppure gli enti costituiti o vigilati da pubbliche amministrazioni nei quali siano a queste riconosciuti, anche in assenza di una partecipazione azionaria, poteri di nomina dei vertici o dei componenti degli organi.


Il Comune di Rubano non ha alcun ente di diritto privato controllato.

Rappresentazione grafica

Art. 22 co. 1 lett. d), D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicate ed aggiornate annualmente una o più rappresentazioni grafiche che evidenzino i rapporti tra l'Amministrazione e gli enti elencati nei punti precedenti.


  • Rappresentazione grafica che evidenzia i rapporti tra l'amministrazione e gli enti pubblici vigilati, le società partecipate, gli enti di diritto privato controllati

Attività e procedimenti

Dati aggregati attività amministrativa

Art. 24, co. 1, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati dati, in forma aggregata, relativi all'attività amministrativa.
L'articolo è stato aborgato dal D.Lgs. 25 maggio 2016. n. 97.


Tipologie di procedimenti

Art. 35 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati i dati e le informazioni relative alle tipologie di procedimento di competenza del Comune. Per ciascuna tipologia di procedimento sono indicati una serie di informazioni necessarie o utili al cittadino per la gestione del procedimento.


Per ciascun procedimento di competenza del Comune di Rubano è pubblicata una scheda informativa completa, composta di più sezioni e costantemente aggiornata dall'ufficio competente.
Ciascuna scheda di procedimento (procedura) è collegata all'ufficio competente e, salvo che per i procedimenti a rilevanza meramente interna, ad almeno uno dei sette canali tematici del sito web comunale e ad almeno una voce del menù "come fare per".
Da questo collegamento è possibile accedere alla lista completa delle schede informative sui procedimenti di competenza del Comune:

Lista dei procedimenti del Comune di Rubano

Si pubblica inoltre una tabella riepilogativa di tutti i procedimenti e relative informazioni contenuti nelle singole schede:

Monitoraggio tempi procedimentali

Art. 24, co. 2, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati i risultati del monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali effettuato ai sensi dell'articolo 1, co. 28, della L. 190/2012 - L'art. 24 è stato abrogato dal D.Lgs. 25 maggio 2016 n. 97.
Art. 1, co. 28, D.Lgs. 190/2012 - Le amministrazioni provvedono al monitoraggio periodico del rispetto dei tempi procedimentali attraverso la tempestiva eliminazione delle anomalie e i risultati del monitoraggio sono consultabili nel sito web istituzionale di ciascuna amministrazione.


Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

Art. 35, co. 3, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati i recapiti telefonici e la casella di posta elettronica istituzionale dell'ufficio responsabile per le attivita' volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o l'accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni procedenti ai sensi degli articoli 43, 71 e 72 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.


  • Responsabile per gli adempimenti di cui all'art. 72 D.P.R. 445/2000 (come mod. dalla L. 183/2011)
    (Pubblicazione effettuata ai sensi del D.Lgs. 33/2013 art. 35, comma 3 lett. a)

Con deliberazione di Giunta C.le n. 92 del 25/08/2015 l'Ufficio del Segretario Generale - Sistemi Informativi CED, con il supporto dell'Ufficio Contratti, è stato individuato quale ufficio responsabile degli adempimenti di cui all'art. 72 del D.P.R. 445/2000, come modificato dalla Legge n. 183/2011.

Informazioni e recapiti
Ufficio Sistemi Informativi
Ufficio Contratti
Telefono: 049 8739222
Pec: rubano.pd@cert.ip-veneto.net
Municipio, via Rossi 11 - Rubano

Provvedimenti

Provvedimenti organi indirizzo politico

L'elenco aggiornato progressivamente dei provvedimenti adottati dal Sindaco, dalla Giunta e dal Consiglio a partire dal 1/1/2017 è consultabile nella nuova sezione amministrazione trasparente - sottosezione provvedimenti - provvedimenti degli organi di indirizzo politico:  qui il collegamento diretto

I provvedimenti adottati dagli organi comunali negli ultimi 5 anni sono inoltre pubblicati e consultabili nel portale "Storico Atti"


Art. 23 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati e aggiornati ogni sei mesi gli elenchi dei provvedimenti adottati dagli organi di indirizzo politico.


Elenchi semestrali di sintesi dei provvedimenti adottati da Sindaco, Giunta e Consiglio (pubblicati sia in formato file pdf che file csv):

Provvedimenti dirigenti

L'elenco aggiornato progressivamente dei provvedimenti adottati dai Capi Area a partire dal 1/1/2017 è consultabile nella nuova sezione amministrazione trasparente - sottosezione provvedimenti - provvedimenti dei dirigenti:  qui il collegamento diretto.

I provvedimenti adottati dagli organi comunali negli ultimi 5 anni sono inoltre pubblicati e consultabili nel portale "Storico Atti"


Art. 23 D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati e aggiornati ogni sei mesi gli elenchi dei provvedimenti adottati dai dirigenti / capi area.


Elenchi semestrali di sintesi dei provvedimenti adottati dai dirigenti e capi area (pubblicati sia in formato file pdf che file csv):

Controlli sulle imprese

Art. 25 D.Lgs. 33/2013 - Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni:

"Le pubbliche amministrazioni, in modo dettagliato  e  facilmente comprensibile, pubblicano sul proprio sito istituzionale e sul  sito: www.impresainungiorno.gov.it:
a) l'elenco delle tipologie di controllo a cui sono  assoggettate le imprese in ragione della dimensione e del  settore  di  attivita', indicando per ciascuna di esse i criteri e le relative  modalita'  di svolgimento;
b) l'elenco degli obblighi  e  degli  adempimenti  oggetto  delle attivita' di controllo che le imprese sono tenute  a  rispettare  per ottemperare alle disposizioni normative"

I controlli sulle imprese sono verificabili a livello nazionale oppure regionale da questo indirizzo: http://www.impresainungiorno.gov.it/area-informativa

L'art. 25 del D.lgs. 33/2013 è stato abrogato dal D.Lgs. n. 97/2016

Bandi di gara e contratti

Art. 37 D.Lgs. 33-2013 - Fermi restando gli obblighi di pubblicità legale, le pubbliche amministrazioni e le stazioni appaltanti pubblicano: a) i dati previsti dall'articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190; b) gli atti e le informazioni oggetto di pubblicazione ai sensi del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.


a) Informazioni sulle singole procedure per l'affidamento e l'esecuzione di opere e lavori pubblici, servizi e forniture del Comune (pubblicate secondo le "Specifiche tecniche per la pubblicazione dei dati ai sensi dell'art. 1, comma 32, della Legge n. 190/2012", adottate con Comunicato del Presidente dell'AVCP del 22 maggio 2013)


Portali web dedicati alle procedure di affidamento lavori, servizi e forniture di ETRA spa e Viveracqua scarl


b) Atti e informazioni concernenti i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (oggetto di pubblicazione ai sensi del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50):

Avvisi di preinformazione

Bandi di gara

Avvisi esiti di gara

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

Criteri e modalità

Art. 26, co. 1,  D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui l'amministrazione comunale deve attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.


Atti di concessione

Art. 26, co. 2, 3 e 4, art. 27 D.lgs. 33/2013 - Sono pubblicati in questa sezione gli atti di concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese, e comunque di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati ai sensi dell'art. 12 della L. 241/1990, con indicazione per ciascuno: - del nome e dati fiscali del beneficiario; - dell'importo del vantaggio economico corrisposto; - della norma o titolo a base dell'attribuzione; - dell'ufficio e funzionario responsabile del procedimento; - della modalità seguita per l'individuazione del beneficiario.


Bilanci

Bilancio preventivo e consuntivo

Art. 29 D.lgs. 33/2013 - In questa sezione sono pubblicati, entro trenta giorni dalla loro adozione, i dati relativi al bilancio di previsione e a quello consuntivo di ciascun anno in forma sintetica, aggregata e semplificata.


Gli allegati ai provvedimenti di seguito indicati sono consultabili sul portale degli atti amministrativi del Comune, ricercando la delibera desiderata dalla maschera di ricerca e cliccando poi sul simbolo "lente di ingrandimento" per vedere i dettagli.

Rendiconti di gestione


Bilanci di previsione


Bilancio consolidato

Bilancio di consolidato di gruppo per l'esercizio 2015, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 45 del 29/09/2016

Piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio

Art. 29, co. 2, D.Lgs. 33/2013 - In questa sezione è pubblicato il Piano di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 31 maggio 2011, n. 91, con le integrazioni e gli aggiornamenti di cui all'articolo 22 del medesimo decreto legislativo n. 91 del 2011.


Piano degli indicatori:

Indicatori Rendiconto:

Risultati attesi:

ATTENZIONE: gli allegati delle delibere sopra citate sono consultabili dal portale degli atti amministrativi del Comune, ricercando la delibera desiderata e cliccando poi sul simbolo della "lente di ingrandimento" per visualizzare i dettagli.

Monitoraggio auto blu

Spese di rappresentanza

Beni immobili e gestioni patrimonio

Riferimenti normativi:

  • Patrimonio immobiliare (art. 30)
  • Canoni di locazione e affitto (art. 30)

Patrimonio immobiliare

Immobili posseduti : elenco aggiornato al 13/10/2016.

Canoni di locazione o affitto

Canoni d'affitto : elenco aggiornato al 13/10/2016.

Immobilli in locazione : Il Comune di Rubano non risulta locatario di immobili

Controlli e rilievi sull'amministrazione

Riferimenti normativi: (art. 31, c. 1)


Corte dei Conti


Organo di revisione economico-finanziario (Collegio dei Revisori 2016 - 2019)

Servizi erogati

Riferimenti normativi :

Carta dei servizi e standard di qualità

  • La Carta dei Servizi del PuntoSi è lo strumento che permette di conoscere i principali servizi erogati dal Comune di Rubano attraverso lo sportello polifunzionale  PuntoSi - Punto Servizi e Informazioni e le modalità di accesso ai servizi stessi. E' composta da schede descrittive di ogni servizio suddivise in argomenti tematici, ogni scheda contiene le notizie utili sulla tipologia del servizio offerto. Consulta la Carta dei Servizi del PuntoSi
     
  • Carta dei servizi della Biblioteca Pubblica Comunale

Class action

  • Notizia del ricorso in giudizio proposto dai titolari di interessi giuridicamente rilevanti ed omogenei nei confronti delle amministrazioni e dei concessionari di servizio pubblico al fine di ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione  di  un  servizio
  • Sentenza di definizione del giudizio
  • Misure adottate in ottemperanza alla sentenza

Non risulta proposto alcun ricorso.

Costi contabilizzati

Ai sensi dell'art. 32, comma 2, del D.lgs. 33/2013 si pubblicano di seguito i costi contabilizzati per i servizi a domanda individuale erogati, per ciascun anno:

Servizi a domanda individuale - anno 2016

Servizi a domanda individuale - anno 2015

Servizi a domanda individuale - anno 2014

Servizi a domanda individuale - anno 2013

Servizi a domand a individuale - anno 2012

Tempi medi di erogazione dei servizi

Customer satisfaction

Anno 2016

  • Rilevazione della soddisfazione dei cittadini rispetto allo Sportello polifunzionale PuntoSi ed altri Servizi comunali (anno 2016): relazione risultati
  • Indagine sulla soddisfazione degli utenti rispetto al servizio di refezione scolastica (anno scolastico 2015/2016): relazione

  • Indagine di gradimento sulla soddisfazione delle famiglie utenti del Nido comunale (anno scolastico 2015/2016): relazione

  • Rilevazione sulla soddisfazione dei partecipanti ai corsi di lingue organizzati presso la Biblioteca pubblica (anno 2016): risultati

  • Rilevazione sulla soddisfazione degli utenti del servizio di moblità sociale (anno 2016): risultati

Anno 2015

  • Rilevazione della soddisfazione degli utenti dello Sportello polifunzionale PuntoSi (anno 2015): presentazione risultati
  • Indagine sulla soddisfazione degli utenti rispetto al servizio di refezione scolastica (anno scolastico 2014/2015):relazione
  • Indagine di gradimento sulla soddisfazione delle famiglie utenti del Nido comunale (anno scolastico 2014/2015): relazione
  • Questionario di gradimento sul Servizio di Assistenza domiciliare (SAD) erogato dal Comune di Rubano attraverso la Cooperativa Socilae F.A.I. Padova, anno 2015: etratto relazione e risultati

Anno 2014

  • Indagine di gradimento sulla qualità dei servizi erogati dallo Sportello polifunzionale PuntoSi (anno 2013/2014): presentazione risultati - slides

Pagamenti dell'amministrazione

Utilizzo risorse pubbliche: art. 4-bis D.Lgs. 33/2013 come mod. D.Lgs. 97/2016

I dati sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni sono consultabili sul sito web Soldi Pubblici (gestito dall'Agenzia per l'Italia digitale d'intesa con il Ministero dell'economia e delle finanze).

Dati sui pagamenti per tipologie di spesa:

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Art. 33 D.Lgs. 33/2013 (mod.): le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi ((prestazioni professionali)) e forniture, denominato 'indicatore annuale di tempestivita' dei pagamenti' ((, nonche' l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici)). A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato 'indicatore trimestrale di tempestivita' dei pagamenti' ((, nonche' l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici)). Gli indicatori di cui al presente comma sono elaborati e pubblicati, anche attraverso il ricorso a un portale unico, secondo uno schema tipo e modalita' definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare sentita la Conferenza unificata.


 

IBAN e pagamenti informatici

Art. 36 D.Lgs.33/2013: Le pubbliche amministrazioni pubblicano e specificano nelle richieste di pagamento i dati e le informazioni di cui all'articolo 5 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

  • Intestazione pagamento:

COMUNE DI RUBANO, via Rossi 11 35030 RUBANO PD
C.F. 80009970288
P.IVA 01740610280

  • Servizio di tesoreria comunale fino al 31/12/2025, per operazioni per cassa o bonifico:

INTESA SANPAOLO SPA
Filiale Imprese di PADOVA
IBAN IT28 S030 6912 1171 0000 0046 012
BIC/SWIFT BCITITMM (per disporre operazioni che richiedono l'utilizzo delle coordinate bancarie internazionali e per ricevere pagamenti da controparti estere non appartenenti all'area SEPA)

Le operazioni per cassa possono essere effettuate:

 presso qualsiasi agenzia di INTESA SANPAOLO SPA;

  • Pagamenti online:

Dal portale MyPay Pago PA e' possibile effettuare i pagamenti dovuti al Comune di Rubano. Non è necessario autenticarsi, è sufficiente selezionare il tipo di pagamento dovuto dal menù di scelta e procedere secondo le indicazioni fornite nel portale. Per alcune istruzioni consulta qui la pagina informativa sul servizio MyPay PagoPA.
Sono esclusi i pagamenti per i quali sono previste particolari modalità di pagamento (ad esempio il modello F24 o il bollo).
E' attiva solo la procedura per i pagamenti spontanei, mentre la sezione relativa agli "avvisi" non è operativa.
I pagamenti relativi a procedimenti nell'ambito del S.U.A.P. possono invece essere effettuati direttamente dal portale per la presentazione telematica delle pratiche.

  • Conti correnti postali:

COMUNE DI RUBANO SERVIZIO TESORERIA - conto corrente postale n. 11313350
IBAN IT31 N076 0112 1000 0001 1313 350

COMUNE DI RUBANO ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF SERV.TES. - conto corrente postale n.  86326709
IBAN IT49 V076 0112 1000 0008 6326 709

COMUNE DI RUBANO TRIBUTI MINORI SERVIZIO TESORERIA per imposta di pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni - conto corrente postale nr 1036799045-

IBAN IT06 C076 0112 1000 0103 6799 045

  • Conto contabilità speciale di Tesoreria Unica c/o Banca d’Italia – Sezione di Padova:

Da utilizzarsi solo per pagamenti mediante girofondi disposti da enti ed organismi di cui alle tabelle A e B allegate alla L. 720/1984.
Codice IBAN conto IT92 W010 0003 2452 2130 0073 066

 

D.L. 35/2013 sblocco pagamenti della P.A.

Si pubblica la comunicazione di assenza di posizioni debitorie per la ricognizione del debito, inoltrata ai sensi del decreto legge 8 aprile 2013, n.35, convertito con modificazioni dalla legge 6 giugno 2013, n.64 (recante Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonche' in materia di versamento di tributi degli enti locali)

Opere pubbliche

Pianificazione e governo del territorio

Riferimenti normativi: Art. 39 del D.Lgs. n.33/2013

Varianti parziali al PRG (piano regolatore) - modifiche al Regolamento Edilizio e alla Norme Tecniche di Attuazione

Premialità edificatorie

  • alla data del 15/06/2013 non ci sono premialità edificatorie

Adozione ed approvazione del PAT (Piano di Assetto del Territorio) ai sensi dell'art.14 della L.R. n. 11/2004

Adozione ed approvazione del P.I. (Piano degli Interventi) ai sensi dell'art. 18 della L.R. n.11/2004

Altri documenti urbanistici

  • Piano Regolatore Generale P.R.G. (vigente) approvato con deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 318 del 14/02/2006. Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 20 del 24/02/2006 efficace dall' 11/02/2006.
  • Piano di Assetto del Territorio intercomunale - P.A.T.I .
  • Vecchi Piani - Storia della pianificazione urbanistica di Rubano
  • Sperimentazione - Lavoro di Sperimentazione, in collaborazione con il Dipartimento di Urbanistica e Beni Ambientali della Regione Veneto, per l’avvio del processo di revisione della Legge Urbanistica Regionale, 2001-2002
  • Zonizzazione Acustica - P.Z.A .
  • Piano per l'edilizia economica e popolare - P.E.E.P.
  • T.A.V. - Infrastrutture ferroviarie strategiche definite dalla Legge Obiettivo n. 443/01 Treno ad Alta Velocità, Alta Capacità. Progetto Preliminare Aree Vincolate Anno 2007
  • C.T.R. - Carta tecnica regionale - scaricabile gratuitamente dal sito della Regione Veneto
  • NTA REG 1991

Informazioni ambientali

Riferimenti normativi (art. 40)

Collegamento alla sezione Ambiente

Interventi straordinari e di emergenza

Riferimenti normativi: (art. 42)

Eventi calamitosi: chi fosse stato danneggiato può inoltrare domanda di accertamento evento calamitoso e richiesta contributo per danni subiti.

Iter contributi per danni in corso:

Allagamento 2014 - Stato attuale: approvato l'elenco delle domande accolte

Altri contenuti

Corruzione

Procedura aperta di partecipazione - scade lunedi 16 gennaio 2017 ore 12.00

Avviso pubblico di partecipazione - Piano anticorruzione 2017
Schema del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione del Comune di Rubano, comprensivo del Programma Triennale per la Trasparenza e l’integrità previsto dal D. Lgs n. 33/2013, anni 2017-2019
Allegato A allo schema di Piano anticorruzione 2017
Allegato B allo schema di Piano anticorruzione 2017
Allegato C allo schema di Piano anticorruzione 2017
Modulo per proposte di modifica e/o integrazione

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Responsabile in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza (R.P.C.T.):

Dott.ssa Giuseppina Dalla Costa, Segretario comunale reggente, nomina con decreto del Sindaco n. 5 del 22/01/2019.

(Fino al 31.12.2018 individuato nel dr. Francesco Babetto, nominato con decreto del Sindaco n. 57 del 16/08/2016).

Nota: nei confronti del Comune di Rubano non sono stati adottati provvedimenti di accertamento di violazioni e provvedimenti di vigilanza dal parte della CiVIt.

Accesso civico

Gli art. 5 e 5 bis del D.Lgs. 33-2013, come da ultimo modificato con D.Lgs. n. 97-2016, disciplinano rispettivamente l' "Accesso civico a dati e documenti" e le "Esclusioni e limiti all'accesso civico".

In coerenza con il quadro normativo, il diritto di accesso civico generalizzato si configura - come il diritto di accesso civico disciplinato dall’art. 5, comma 1 - come diritto a titolarità diffusa, potendo essere attivato “da chiunque” e non essendo sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente (comma 3). A ciò si aggiunge un ulteriore elemento, ossia che l’istanza “non richiede motivazione”. In altri termini, tale nuova tipologia di accesso civico risponde all’interesse dell’ordinamento di assicurare ai cittadini (a “chiunque”), indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridiche soggettive, un accesso a dati, documenti e informazioni detenute da pubbliche amministrazioni e dai soggetti indicati nell’art. art. 2-bis del d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016

Distinzione fra accesso generalizzato e accesso civico

L’accesso civico “semplice” (d’ora in poi “accesso civico”) previsto dall’art. 5, comma 1 del decreto trasparenza, e disciplinato nel citato decreto già prima delle modifiche ad opera del d.lgs. 97/2016 rimane circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione e costituisce un rimedio alla mancata osservanza degli obblighi di pubblicazione imposti dalla legge, sovrapponendo al dovere di pubblicazione, il diritto del privato di accedere ai documenti, dati e informazioni interessati dall’inadempienza.
L’accesso generalizzato, previsto dall'art. 5,comma 2, si delinea come , autonomo ed indipendente da presupposti obblighi di pubblicazione e come espressione, invece, di una libertà che incontra, quali unici limiti, da una parte, il rispetto della tutela degli interessi pubblici e/o privati indicati all’art. 5 bis, commi 1 e 2, e dall’altra, il rispetto delle norme che prevedono specifiche esclusioni (art. 5 bis, comma 3).
I due diritti di accesso, pur accomunati dal diffuso riconoscimento in capo a “chiunque”, indipendentemente dalla titolarità di una situazione giuridica soggettiva connessa, sono quindi destinati a muoversi su binari differenti, come si ricava anche dall’inciso inserito all’inizio del comma 5 dell’art. 5, “fatti salvi i casi di pubblicazione obbligatoria”, nel quale viene disposta l’attivazione del contraddittorio in presenza di controinteressati per l’accesso generalizzato.

Distinzione fra accesso generalizzato e accesso agli atti ex l. 241/1990

L’accesso generalizzato deve essere anche tenuto distinto dalla disciplina dell’accesso ai documenti amministrativi di cui agli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241 (d’ora in poi “accesso documentale”). La finalità dell’accesso documentale ex L. 241/90 è, in effetti, ben differente da quella sottesa all’accesso generalizzato ed è quella di porre i soggetti interessati in grado di esercitare al meglio le facoltà - partecipative e/o oppositive e difensive – che l'ordinamento attribuisce loro a tutela delle posizioni giuridiche qualificate di cui sono titolari. Più precisamente, dal punto di vista soggettivo, ai fini dell’istanza di accesso ex lege 241 il richiedente deve dimostrare di essere titolare di un «interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso». Mentre la legge 241/90 esclude, inoltre, perentoriamente l’utilizzo del diritto di accesso ivi disciplinato al fine di sottoporre l’amministrazione a un controllo generalizzato, il diritto di accesso generalizzato, oltre che quello “semplice”, è riconosciuto proprio “allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico”.


Nel caso di mancata pubblicazione di documenti o informazioni per i quali e' disposta la diffusione sul sito del Comune, chiunque puo' farne richiesta al responsabile per la Trasparenza del Comune, individuato con decreto del Sindaco n. 5 del 22/01/2019 nel Segretario comunale reggente dott.ssa Giuseppina dalla Costa.
(Fino al 31.12.2018 il responsabile per la Trasparenza del Comune era stato individuato con Decreto del Sindaco n. 57 del 16.8.2016 nel segretario generale dott. Francesco Babetto).

Le informazioni ed i moduli per la presentazione di istanze di accesso documentale, civico o generalizzato sono disponibili sul sito del Comune nella scheda informativa dedicata.

 

Accessibilità e catalogo di dati, metadati e banche dati

 

Dati ulteriori

Titolare del potere sostitutivo

Con Deliberazione  della Giunta comunale nr. 74  del 9.8.2012,  il Segretario Generale ed il funzionario che lo sostituisce (vicesegretario dott. Luca Savastano), sono stati individuati quali titolari del potere sostitutivo in caso di inerzia del Responsabile del procedimento, ai sensi dell'art. 2, comma 9-bis della Legge 241/90, ed a cui il privato può rivolgersi per la conclusione del procedimento.
Segretario Generale dr. Francesco Babetto, e-mail: francesco.babetto@rubano.it, tel: 049 8739200


 

 

Report semestrali segnalazioni

Si pubblicano i report semestrali delle segnalazioni ricevute dal Comune di Rubano: