Biblioteca pubblica

La Biblioteca pubblica Centro culturale di Rubano è un servizio pubblico di base che appartiene alla comunità e risponde al suo bisogno di informazione, cultura e formazione permanente, cercando altresì di valorizzare le peculiarità storiche, etniche e geografiche del territorio.
La Biblioteca pubblica aderisce al Consorzio Biblioteche Padovane Associate (BPA) per beneficiare di alcuni servizi, tra cui il prestito interbibliotecario, gli acquisti e la catalogazione centralizzati, la formazione e l'aggiornamento del personale bibliotecario, le consulenze professionali. Attraverso il Consorzio la Biblioteca ha aderito al progetto di automazione promosso dalla Provincia di Padova, che trasforma le singole biblioteche del Consorzio in un insieme operativo denominato Rete bibliotecaria provinciale 2 (BP2), caratterizzato da un unico catalogo bibliografico (consultabile in rete all'indirizzo www.bpa.pd.it ), una tessera d'iscrizione al servizio di prestito, valida in tutta la rete, regole comuni per il servizio di prestito, la possibilità di ricevere presso la biblioteca scelta documenti provenienti non solo dalle altre biblioteche consorziate, ma anche da tutte quelle degli altri consorzi provinciali.
La Biblioteca promuove e cura l'aggiornamento continuo del patrimonio provvedendo all'acquisizione di libri, audiovisivi e materiale documentario tramite acquisizioni fatte settimanalmente per tutto il periodo dell'anno. Per la valorizzazione del patrimonio bibliografico viene gestito un apposito spazio espositivo destinato alle novità, vengono predisposti dei copertinari, cioè fascicoli per la consultazione contenenti la copertina e l'abstract di libri acquistati, vengono realizzate proposte bibliografiche a tema con la selezione di documenti e la predisposizione di materiale promozionale. La Biblioteca gestisce anche doni e omaggi provenienti da Enti e da privati, coerentemente con le proprie collezioni.

Ufficio attività culturali

L’ufficio si occupa dell’organizzazione degli eventi culturali. Il Comune di Rubano ha infatti una ricca tradizione di iniziative e manifestazioni in ambito culturale promosse anche nell’intento di valorizzare le risorse e i talenti locali e di creare occasioni di aggregazione per la comunità.
Gestisce alcuni spazi e strutture destinati alle attività culturali, quali l’Auditorium dell’Assunta e i locali della Biblioteca, che vengono messi a disposizione della cittadinanza.
Su proposta di gruppi e associazioni o per iniziativa diretta, sono organizzati corsi e laboratori che spaziano in vari campi d’interesse e si inseriscono in una prospettiva di formazione permanente degli adulti, un’altra delle finalità della Biblioteca.

Ufficio associazionismo

Le Associazioni a Rubano rivestono un ruolo di rilievo nel tessuto sociale. Le relazioni dell’Amministrazione Comunale con le Associazioni sono seguite dall’ufficio, che si occupa della tenuta dell’albo comunale delle libere forme associative (iscrizioni, aggiornamenti, rinnovi…), della gestione di alcune strutture usufruite dalle Associazioni come sede operativa (casa delle Associazioni di via Palù, sale della Biblioteca…), delle forme di partecipazione introdotte dal Regolamento per l’albo (assemblee di settore, coordinamento, comitati), dell’organizzazione della Festa delle Associazioni e del Volontariato, particolare vetrina promozionale delle attività e delle potenzialità del mondo associativo.
Se a bilancio è previsto il suo finanziamento, l’ufficio segue anche l’assegnazione dei contributi per l’attività ordinaria e ricorrente delle Associazioni, con i criteri e le modalità indicate nel Regolamento comunale per la concessione di contributi.
Un particolare contributo riguarda l'Opera della Provvidenza Sant'Antonio (O.P.S.A.), l’importante realtà assistenziale presente fin dal 1960 nel territorio comunale, con sede a Sarmeola di Rubano in via della Provvidenza 68. Il suo ruolo di rilievo è confermato anche nello statuto del Comune dove, all’art. 1 comma 4, è indicata come una delle espressioni maggiormente significative della solidarietà. Da molti anni l’Amministrazione Comunale di Rubano eroga, in base alle disponibilità di bilancio, un contributo economico per il funzionamento dell’Istituto, individuandolo “quale struttura del territorio che riconosce l’importanza della solidarietà tra gli uomini di qualunque condizione” (art. 58, comma 3, del Regolamento per la concessione di contributi). Nello spirito di collaborazione che contraddistingue il rapporto tra O.P.S.A. e Comune, in determinate occasioni l’Istituto offre la disponibilità del suo grande Auditorium (con una capienza di oltre 750 persone) per manifestazioni culturali o altri incontri.

Ufficio educazione alla pace

Il Comune di Rubano, tramite l’ufficio, organizza la partecipazione alla Marcia per la Pace Perugia-Assisi, programmata in genere ogni biennio dal Coordinamento Enti Locali per la Pace e da altri enti. Con l’adesione all’iniziativa viene previsto il trasporto, a mezzo pullman, ed il programma propone di percorrere a piedi la parte finale della Marcia. Vengono approvate solitamente agevolazioni alla partecipazione per i giovani.

Orari di ricevimento

Martedì, Giovedì e Venerdì 8.45 – 12.30 e 15.00 – 18.45
Mercoledì 15.00 – 18.45 Sabato 8.45 – 12.45

Recapiti