Informazioni generali

Il servizio di illuminazione votiva è reso nel rispetto del disciplinare allegato B al Regolamento comunale di polizia mortuaria.

Chi intenda attivare il servizio deve farne richiesta utilizzando il modulo Domanda allacciamento lampada votiva.

Il richiedente il servizio o il titolare dello stesso, utilizzando il modulo Variazione indirizzo utenza lampada votiva, ha l'obbligo di comunicare ogni variazione della propria residenza.

In caso di decesso del titolare dell'utenza, gli eredi hanno l'obbligo di comunicare la propria volontà di disdire il servizio nei termini di seguito indicati o, in alternativa, quella di subentrare al titolare deceduto originario richiedente, utilizzando il modulo Subentro utenza lampada votiva.

La disdetta del servizio deve essere effettuata inviando il modulo Disdetta utenza lampada votiva entro il 30 settembre di ogni anno ed essa produrrà i propri effetti dal 1° gennaio dell'anno successivo.

Tutti i moduli sono scaricabili direttamente nella sezione modulistica.

Tempi

30 giorni

Costi

    • marca da bollo del valore vigente sulla richiesta di allacciamento
    • € 25,00 una tantum per l'allacciamento. Per Tombe private la tariffa una tantum è definita a preventivo in base al lavoro da eseguire
    • canone annuale di € 10,00

A chi rivolgersi

Telefono:

0498739219

Email:

puntosi@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 13.00
Martedì e Giovedì: 8.30 – 18.00

Ultimo aggiornamento:

07/02/2019
Approfondimenti

Normativa:

Deliberazione Giunta comunale n. 124 del 24/09/2002 e Regolamento comunale Polizia Mortuaria.

Documentazione da presentare:

Modalità di pagamento

Bollettino postale precompilato oppure bonifico postale: COMUNE DI RUBANO ILLUMINAZIONE VOTIVA - conto corrente postale n. 58668880 IBAN IT29 R076 0112 1000 0005 8668 880

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi demografici e cimiteriali (Responsabile: Eugenio Gomiero)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Documento amministrativo

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

Si

Non sono state fatte indagini